Star bene a scuola

imageiTi“Star bene a scuola” significa creare all’interno dell’Istituto una rete di rapporti positivi tali da dar vita ad attività di informazione e di comunicazione; di interazione tra pari e più in generale tra le diverse componenti scolastiche e di prevenzione della dispersione scolastica e del disagio giovanile. Produzione di informazioni e notizie riguardanti l’Istituto e le sue attività;

BANCA DEL TEMPO BdT. La BdT consiste in uno scambio del proprio tempo attraverso una forma di mutuo aiuto nello studio con la formazione di gruppi di studenti che si possono ritrovare a scuola nel primo pomeriggio, per confrontarsi sui metodi di studio e soprattutto per studiare assieme alcune materie. I gruppi potranno perciò essere costituiti da ragazzi che non appartengono necessariamente alla stessa classe. Tutti gli alunni potranno segnalare al referente della B.d.T. una loro eventuale disponibilità ad aiutare oppure la necessità di essere aiutati. Agli studenti che parteciperanno all’iniziativa, sia per usufruire di un aiuto che per offrirlo, sarà chiesto di firmare un registro di presenza necessario per attestare le ore di studio pomeridiano svolte all’interno della scuola. Un docente è sempre presente durante l’attività pomeridiana della BdT.

A.S.2017/18

Da lunedì 16 ottobre dalle ore 13.30 alle ore 15.00, in sede aula 2 riprende il Progetto "Banca del Tempo"
Docente referente: Renzo Brancaleoni
Il docente referente può essere contattato al seguente indirizzo mail: renzo.brancaleonichicciolaiticopernico.it
Descrizione del progetto:
Dal mese di ottobre 2017 al mese di aprile 2018 alcuni allievi (tutor) che frequentano il triennio in questo Istituto, aderendo volontariamente al progetto, aiutano nello studio, in modo continuativo per uno o due pomeriggi alla settimana altri studenti in difficoltà (in particolare coloro nche frequentano il biennio in questo Istituto).
Il progetto subisce modifiche di orari e/o di data in base alle esigenze di sostegno evidenziate di volta in volta dai richiedenti e alla disponibilità dei tutor .
Il progetto non prevede costi per le famiglie e gli interventi dei tutor non hanno alcuna finalità di insegnamento ma risultano essere occasioni di aiuto nello svolgimento dei compoiti e nello studio.